Le persone sono la nostra priorità

Salute e sicurezza sul luogo di lavoro. Contrattazione collettiva. Diritti umani e pari opportunità. Formazione del personale.

Il Gruppo CLN si fonda su un gruppo diversificato di dipendenti: circa 7.667 persone al 31 Dicembre 2020.
Di questi, il 21% lavora in Italia, il 29% in Polonia, il 19% in Sud Africa, il 12% in Francia, il 5% in Germania, il 5% in Brasile e la parte restante in Portogallo, Romania, Russia e Slovacchia.
 

Personale totale 2020 – 7,667 (maschi 6,620, femmine 1,047)

Personale totale 2019 – 7,305 (maschi 6,277, femmine 1,028)

Personale totale 2018 – 7,707 (maschi 6,673, femmine 1,034) 


Salute e sicurezza dei lavoratori

Il tema della salute e sicurezza sul lavoro costituisce una delle principali priorità per il Gruppo. Al fine di promuovere la salute e la sicurezza nell’ambiente di lavoro, il Gruppo ha introdotto solide misure e azioni per garantire che i dipendenti esercitino le proprie funzioni nel modo più sicuro possibile.
In tal senso, le Politiche e le Procedure sono progettate per i seguenti obiettiviatti:

  • garantire il rispetto dei requisiti normativi e legali in materia di salute e sicurezza;
  • definire ed implementare piani di azione e di manutenzione e controllo ispirati a logiche di prevenzione;
  • promuovere iniziative basate su un processo di costante miglioramento e monotoraggio dei rischi derivanti dalle attività lavorative;
  • fornire al management aziendale un sistema gestionale efficiente ed efficace che consenta un’attività permanente di individuazione e gestione dei problemi emergenti ed un ordinato flusso di informazioni in grado di sostenere in modo adeguato le responsabilità decisionali ed operative;
  • stimolare il coinvolgimento, la motivazione e la sensibilizzazione del personale;
  • contribuire a migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro;
  • migliorare l'immagine aziendale interna ed esterna, al fine di mantere la fiducia di clienti, fornitori ed enti/autorità di controllo;
  • ridurre i costi della salute e sicurezza sul lavoro.

In questo senso, la Politica sulla salute e la sicurezza del Gruppo stabilisce che la salute e la sicurezza devono essere considerate una priorità ed è una responsabilità essenziale per tutti i livelli dell'organizzazione, e quindi tutti gli stabilimenti devono avere comitati di rappresentanti sulla salute e sicurezza in funzione.

Questi principi di salute e sicurezza sono stati scolpiti nella pietra attraverso la definizione di obiettivi annuali che richiedono un miglioramento continuo del numero di infortuni, della frequenza degli infortuni e della gravità degli infortuni, con un obiettivo finale di zero infortuni.

Indice di frequenza

2020 – 2.68 

2019 – 3.25 

2018 – 3.26 

Indice di gravità

2020 – 0.12

2019 – 0.12 

2018 – 0.11 

 

Al 31 dicembre 2020 il 68% degli stabilimenti aveva ottenuto la certificazione secondo OHSAS 18001 / ISO 45001, rispetto al 64% degli impianti al 31 dicembre 2019.

Tra le varie iniziative per raggiungere e mantenere questi risultati, le Giornate della Sicurezza, i "Safety Days", sono svolte a scopo di formazione e di sensibilizzazione sui temi legati a salute e sicurezza sul posto di lavoro; i safety day sono tenuti a rotazione nei principali stabilimenti del Gruppo. Le giornate sono principalmente indirizzate ai dipendenti, ma possono anche coinvolgere le loro famiglie, per sottolineare l'importanza di una cultura della salute e sicurezza ovunque, non soltanto sul posto di lavoro.

ll Gruppo richiede che siano messe in atto solide misure di salute e sicurezza per i visitatori delle strutture del Gruppo e per le attività svolte in loco dai subappaltatori.


Diritti umani e pari opportunità

I processi di gestione del personale - compresi il processo di selezione e la fase di assunzione -  sono improntati al rispetto dei principi di non discriminazione e pari opportunità.
Il Gruppo agisce infatti con la volontà di garantire le stesse opportunità di crescita professionale e di sviluppo del patrimonio di conoscenze a tutto il personale, senza alcun tipo di distinzione in termini di età, sesso, razza o orientamento sessuale.

Il Gruppo considera il concetto di diversità in termini di celebrazione delle differenze tra gli individui e di riconoscimento del contributo di ogni dipendente alla creazione di un ambiente in cui le identità delle persone siano rispettate e la discriminazione e le molestie vengano eliminate. Il Gruppo richiede a tutti i suoi dipendenti di adottare questa filosofia, in conformità con i principi inclusi nel Codice Etico e nella Politica di Uguaglianza e Diversità.

Il Gruppo CLN riconosce il valore sociale e aziendale dello smart-working come modello per integrare flessibilità e mobilità nel nostro normale modo di lavorare, il che può aiutare il lavoratore a raggiungere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata e in alcuni casi potrebbe favorire un aumento della produttività ed efficienza. Consente inoltre al Gruppo di affrontare al meglio i problemi legati alla diversità permettendo ai gruppi esclusi di ottenere risultati migliori grazie a un approccio più flessibile su orario e luogo per svolgere il proprio lavoro.

Il Gruppo aborre l'utilizzo del lavoro minorile, della schiavitù o della tratta di esseri umani e tutte le filiali dovrebbero adottare misure proattive per individuare e prevenire l'associazione con qualsiasi realtà coinvolta in tali attività.


Contrattazione collettiva

Il Gruppo riconosce il diritto dei dipendenti di agire collettivamente e di unirsi ai sindacati, ai consigli dei lavoratori e ad altre organizzazioni di contrattazione collettiva.

Il rapporto del Gruppo con i sindacati e altre organizzazioni di contrattazione collettiva si basa storicamente sulla trasparenza e si concentra sulla ricerca di accordi equilibrati tra le parti. A tale proposito, il Gruppo mira ad avere discussioni proattive con i sindacati o altri organi rappresentativi dei dipendenti in materia di salute e sicurezza, condizioni di lavoro, formazione, discriminazione e molestie. Al 31 dicembre 2020, il 93% di tutti i dipendenti del Gruppo era assunto tramite contratti collettivi di lavoro.


Formazione del personale

L'offerta di formazione sullo sviluppo delle competenze è fondamentale per garantire la qualità e la sicurezza di tutte le attività all'interno del Gruppo. Nel corso del 2020 il Gruppo ha svolto 120,000 ore di formazione in competenze tecniche, miglioramento professionale, HSE ed etica.

fonte dati: CLN Corporate Responsibility Report 2020